Male e male: settimana di sconfitte

Una settimana nera per le olgiatine: finiscono male le partite di Seconda e 14.

Cade la Seconda, sconfitta 3 – 1 dal Lomazzo

La penultima giornata di campionato termina male per le nostre grandi. Giovedì le olgiatine sono state ospiti del Lomazzo, squadra insidiosa contro la quale già all’andata, aveva perso con lo stesso risultato.

Dopo la vittoria del primo set, con un parziale di 17 – 25, le nostre atlete hanno subito il gioco avversario.”Il Lomazzo è una buonissima squadra – ammette Ombretta Cimetti – È una squadra che soffriamo anche se abbiamo giocato bene tenendo un buon ritmo”. I parziali successivi: 25 – 23, 25 – 17 e 25 – 16. “Dopo aver perso il secondo set, le avversarie hanno preso sicurezza e noi abbiamo iniziato a sbagliare – afferma Cimetti – Noi abbiamo giocato, ma nei momenti decisivi siamo mancate”.

La sconfitta non mette comunque a rischio il quinto posto, consolidato già nello scorso match. Una prestazione che non cancella il buon lavoro fatto durante tutta la stagione. “Un rilassamento alla fine del campionato ci può stare. Siamo soddisfatte del risultato ottenuto. Ora la testa è per l’ultima partita, dove affronteremo una squadra già promossa in Prima Divisione”, conclude la coach.

Under 14: solo un punto contro la Mozzatese

Precipita anche l’Under 14 che perde 3 – 2 contro la Mozzatese. Una partita intensa, ma finita male, che ha decretato la squadra alla guida della classifica del Trofeo Lario. Olgiatine che si sono ritrovate improvvisamente senza palestra: in accordo con le società interessate, la partita è stata disputata comunque grazie all’aiuto dell’Intercomunale Cagno, che ha prestato gli spazi.

Dunque, un match giocato fino all’ultimo respiro, come ci si aspettava. Già all’andata, quando le olgiatine, sotto 2 -0, hanno avuto la prontezza di recuperare e vincere la partita 3 – 2, si era dimostrato in incontro inteso. Sabato la conferma. Eccetto il secondo set, vinto 25 – 20 e il terzo set, perso clamorosamente dalle piccole olgiatine 14 – 25, gli altri sono finiti ai vantaggi: 26 – 28 il primo, 25 – 23 il quarto e 13 – 15 il tie – break.

Un vero peccato considerando i miglioramenti delle nostre olgitine. Purtroppo, anche le piccole sono mancate nei momenti decisivi, sbagliando troppo e non riuscendo a venire fuori nelle situazioni più complicate.

Ad ogni modo, un’utile opportunità per far capire alle nostre ragazze la necessità di carattere e sicurezza per portare a casa il risultato, in una partita così difficile.

Tempo al tempo. Si riparte da qui per affrontare le ultime due partite.

Seconda Divisione  – Under 14

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.